“Viaggio a Parigi”

di Guillaume Apollinaire

( 1880 - 1918 )


Ah, che cosa affascinante

lasciare un paese cadente

per Parigi,

Parigi la bella,

che un giorno dovette creare

l’amore.



Ah, la charmante chose

Quitter un pays morose

Pour Paris,

Paris joli,

Qu'un jour du créer l'amour.


domenica 14 gennaio alle ore 16:00

Tango - El dìa che me quieres

Museo del Tessile, via Volta 1, Busto Arsizio.

Per il concerto di gennaio la stagione della Società Amilcare Ponchielli di Busto Arsizio ospita un concerto a cura del tenore Antonio Signorello con la Compagnia di Canto Vittorio Tosto dedicato al tango argentino: una coppia di danzatori di tango ( tangheri ) si lascerà trascinare in questo ballo affascinante sulla scia delle più famose canzoni interpretate dal canto con un prezioso accompagnamento pianistico; non solo musica, ma anche danza e poesia.

Ingresso: 5 Euro

Informazioni: 349.6375975

www.societaponchielli.it

La Poesia del Mese

Parigi - New York

Stagione MusicaPoesia


Cari amici di Notturno,

l’anno nuovo finalmente è arrivato e siamo sicuri che sarà colmo di tanta buona musica !

Per cominciare la stagione MusicaPoesia ci riserva un concerto molto interessante dedicato al duo clarinetto e pianoforte; i prossimi mesi si preannunciano poi particolarmente ricchi con i concerti di canto di febbraio, quello di violino di marzo e la Tosca di aprile, e ... insomma: un calendario eccitante !

Torniamo però al concerto di gennaio che vedrà protagonisti Claudio Mansutti al clarinetto e Federica Repini al pianoforte con un programma dal titolo inconsueto ed affascinate: Parigi - New York: andata e ritorno.

I due musicisti ( coppia nell’arte e nella vita ) interpreteranno infatti alcuni capolavori di artisti rappresentativi della cultura francese e di quella americana: innanzitutto Francis Poulenc con la celebre Sonata per clarinetto e pianoforte: questo brano riassume in sé un po’ tutti i temi del concerto, in quanto fu scritta da Francis Poulenc su invito di Benny Goodman che intendeva poi eseguirla insieme al compositore; Poulenc morì prematuramente poco dopo avere terminato la composizione e così per la prima esecuzione, nel 1963 alla Carnegie Hall di New York, Benny Goodman si fece accompagnare da Leonard Bernstein.

Potremo ascoltare poi Claude Debussy con Prima Rapsodia per clarinetto e pianoforte per passare oltre l’atlantico e incontrare Leonard Bernstein con la sua Sonata per clarinetto e pianoforte ed il compositore jazz contemporaneo Fred Hersch.

Un posto  di riguardo è riservato infine al grande compositore italiano Nino Rota che con la Sonata in re ci ha lasciato un originale capolavoro di classicità e compostezza.

La musica per il clarinetto lancia così un ponte fra due paesi, il cui forte legame spirituale è sottolineato dalla statua della libertà che, opera dello scultore Frédéric Auguste Bartholdi, fu donata dai francesi agli Stati Uniti d’America proprio in nome dei comuni ideali illuministici, e per questo è stata scelta da noi come immagine rappresentativa del concerto !

Claudio Mansutti, si è diplomato in clarinetto con il massimo dei voti  presso Conservatorio “J. Tomadini” di Udine sotto la guida del Maestro Pecile ed in seguito si è perfezionato con i maestri Paolo Borali (RAI Milano) e Karl Leister (Berliner Philarmoniker) e per quel che riguarda lo studio interpretativo, con il Maestro Roberto Repini ( padre della pianista Federica ). Ha vinto cinque Concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera, ha registrato per la RAI e l’ORF. Si è esibito in veste di solista con numerosissime orchestre tra cui Orchestra UECO presso Sala Verdi di Milano, Virtuosi di Praga, Salzburger Solisten, Vienna Mahler Orchestra, Budapest Chamber Orchestra, Moravian Philharmonic Orchestra, Zlin Philharmonic Orchestra, FVG Mitteleuropea Orchestra, Orchestra di San Remo, Orchestra Regionale Siciliana, Orchestra Sinfonica di Shenzen in Cina e molte altre. Ha collaborato con i Solisti di Salisburgo, con il quintetto d’archi dei Berliner Philarmoniker e con il Janacek Quartet.

Federica Repini si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Trieste sotto la guida di Roberto Repini con il massimo dei voti e la lode. Si perfeziona quindi con il Maestro Bertucci a Napoli e con il Maestro Ortis alla Hochschule di Brema. Vincitrice del concorso “F. Schubert” di Moncalieri, ha suonato come solista anche con orchestra, in diverse formazioni cameristiche (circuito della Gioventù Musicale) in tutta Italia e ha registrato per la Radio Televisione Italiana, Slovena, Croata e Tedesca. Ha collaborato per diversi anni in qualità di pianista ai corsi di musica da camera di Follina e Colonia. Fa parte dell’Ensemble Variabile, assieme a Claudio Mansutti, con cui negli ultimi anni ha suonato in Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Norvegia, Belgio, Svizzera oltre che in diversi festival italiani. Svolge intensa attività didattica.

Iniziamo dunque il nuovo anno con un’altra splendida occasione di musica e suggestione alla Fondazione Matalon.

Prenotate il vostro posto quanto prima per essere sicuri di esserci: vi aspettiamo numerosi !

Che dire di più ?  Naturalmente ... Buona Musica e Buon 2018 !

Luca A. M. Colombo

Notturno - Presidente    


Prenota il concertomailto:info@notturnomusica.org?subject=Prenotazione%20Concerto%20MusicaPoesia

Prenota il concertomailto:info@notturnomusica.org?subject=Prenotazione%20Concerto%20MusicaPoesia

Il calendario di gennaio

sabato 20 gennaio alle ore 16:00

Parigi - New York: andata e ritorno

Fondazione Luciana Matalon, foro Buonaparte 67, Milano

Dal settecento il clarinetto è uno fra gli strumenti preferiti di tuti i grandi compositori; si pensi a W.A.Mozart che ha dedicato ad esso capolavori indimenticabili come il Concerto per clarinetto ed orchestra ed il Quintetto per clarinetto ed archi. Ma una particolare attenzione è stata dedicata a questo dolcissimo strumento anche dai compositori francesi dal romanticismo in poi e da quelli americani ( pensiamo all’incipit della Rapsodia in blue di George Gershwin oppure ai brani di Benny Goodman ). Il clarinettista Claudio Mansutti presenta insieme alla pianista Federica Repini un assaggio di questo affascinante repertorio con un programma in cui figurano, fra gli altri pezzi, la Rapsodia di Claude Debussy, la Sonata di Francis Poulenc e la Sonata di Leonard Bernstein.

II particolari nel riquadro dedicato.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Informazioni:

Notturno - 349.6375975

info@notturnomusica.org  

Fondazione Luciana Matalon: 02.878781/02.45470885


Prenota il concertomailto:info@notturnomusica.org?subject=Concerto%20Ponchielli

Dettagli del concertoParigi_New_York.html

Prenota il concertomailto:no_reply@apple.com?subject=Concerto%20MusicaPoesia

Iscrizione Newslettermailto:info@noturnomusica.org?subject=Iscrizione%20Newsletter

Newsletter stampabileWelcome_files/Newsletter%2001.2018.pdf