1. - I Concerti si terranno tutti presso la Fondazione Luciana Matalon di Milano, foro Buonaparte, 67.


-  La prenotazione è riservata ai soci di Notturno


  1. - Per informazioni circa le modalità d’ingresso e le quote associative contattare direttamente l’associazione o consultare la pagina Sostieni Notturno

Notturno, Associazione culturale musicale di Milano

via Capeceltro, 81 - 20148 Milano tel:349.6375975 - fax: 02.36565844

email: info@notturnomusica.org

domenica 22 settembre alle ore 16:00

Onironautica - Spettacolo teatrale

Fondazione Luciana Matalon, foro Buonaparte 67, Milano

In occasione della mostra fotografica di Nello Taietti presso la Fondazione Luciana Matalon si terrà uno spettacolo in cui musica, teatro, fotografia e poesia di fondono in maniera originale dando vita ad un progetto estremamente suggestivo. Ideato dallo stesso artista e interpretato da Daniele Crasti  lo spettacolo vede al pianoforte Luca Arnaldo Maria Colombo che ha anche curato la scelta delle musiche, tratte tutte dalla Madama Butterfly di Puccini. La recita straordinaria di domenica 22 è riservata ai soci di Notturno. A causa delle particolarità dello spettacolo la capienza della sala verrà ulteriormente ridotta ad massimo di 40 persone: conseguentemente si raccomandano gli interessati di prenotare tempestivamente.

Ingresso: riservato ai soci con contributo volontario

Informazioni: 349.6375975

info@notturnomusica.org

Onironautica

Spettacolo Teatrale di Nello Taietti

Manifestazione straordinaria


Onironautica si articola in una mostra fotografica e in una rappresentazione teatrale, il cui fil rouge è il sogno lucido, ossia quello stato in cui il soggetto si accorge di sognare e agisce consapevolmente all’interno dello stesso. Il percorso espositivo si articola in quarantotto scatti tra fiori, paesaggi naturali e figure femminili. Le immagini soffuse, sovraesposte alla luce e i toni pastello sottolineano la loro provenienza da luoghi onirici. Come sottolinea Roberto Borghi: “sono immagini scaturite da un intento lucido, cioè selezionate e proposte secondo un criterio ben rintracciabile, quelle che vediamo scorrere in mostra: scatti effettuati secondo una logica duale, che vede alternarsi la natura e la figura umana, in un avvicendamento che tende alla massima fluidità.”

Le ultime immagini del percorso espositivo introducono lo spettatore alla rappresentazione teatrale, ideata da Nello Taietti, interpretata dall’attore Daniele Crasti e accompagnata al pianoforte da Luca Arnaldo Maria Colombo. Nello spettacolo viene liberamente reinterpretata la nota opera lirica Madama Butterfly; tale rappresentazione nasce da un sogno dell’autore e si trasforma in una narrazione poetica per immagini, che racconta in chiave moderna il dramma pucciniano. Nella sua dimensione onirica, Nello Taietti prova un amore non corrisposto per Cio-Cio-San, icona di amore e di bellezza e personaggio caro all’autore fin dal 2002, quando mise in scena l’Opera al Teatro Piccolo di Milano.

-----------------------------------------------

Dagli anni ottanta Nello Taietti si dedica alla fotografia analogica e alla stampa, passione che  gli viene trasmessa dal padre in tenera età.  Segue un corso al Circolo Filologico Milanese guidato da professori illustri quali Virgilio Carnisio e Gianni Berengo Gardin. Il 7 Marzo 2002 porta in scena la Madama Butterfly al Nuovo Piccolo Teatro Strehler di Milano. Dal 2002 al 2004 ha insegnato ‘Marketing del mercato dell’arte’ all’Accademia di Brera. Nel 2007 diventa direttore e poi presidente della Fondazione Luciana Matalon.