-  I Soci di Notturno hanno diritto ad un posto riservato e numerato per tutti i concerti - Quota Associativa Annuale: 50,00 euro - Possibilità di scegliere il posto in fase di sottoscrizione - Per associarsi contattare l’associazione Notturno


  1. -  Gli eventuali posti liberi saranno messi a disposizione due ore prima dell'inizio dei concerti (non si accettano prenotazioni telefoniche) L’ingresso per i non soci di Notturno è subordinato all’iscrizione all’Associazione Amici della Fondazione Luciana Matalon - Euro 2,00 con validità annuale


  1. -   Per ulteriori informazioni contattare direttamente l’associazione o consultare il sito internet: Notturno - Associazione Culturale Musicale di Milano

via Capecelatro, 81 - 20148 Milano - Tel: 3496375975 - e-mail: info@notturnomusica.org - www.notturnomusica.org

Notturno, Associazione culturale musicale di Milano

via Capeceltro, 81 - 20148 Milano tel:349.6375975 - fax: 02.36565844

email: info@notturnomusica.org

sabato 16 giugno alle ore 19:30

Cartoline dal 1900

Fondazione Luciana Matalon, foro Buonaparte 67, Milano

Il concerto del trio formato da Luca A.M. Colombo al pianoforte, Igor Riva al violino e Marco Paolini al violoncello ( Beethoven all’Opera ) è stato sostituito, per motivi di forza maggiore, da un altrettanto interessante concerto di un giovane ed interessante trio con un programma allettante e piacevole: Cartoline dal 1900. Francesca Bonaita, violino, Paolo Ferraris, flauto e Silvia Cattaneo al pianoforte interpreteranno quattro grandi compositori del 1900, il russo Dmitri Shostakovich, il francese Jacques Ibert, il boemo Bohuslav Martinu e l’italiano Nino Rota, quasi a fornirci un’antologia della musica europea del secolo scorso.

Quanto al concerto del trio Colombo Riva Paolini, niente paura ! Sarà recuperato quanto prima, possibilmente già nell’arco della prossima stagione 2018-2019.

Infine ricordiamo che il concerto di giugno inizierà alle 19:30 ( puntualmente ! ) anziché alle 16:00: un’occasione per passare insieme una piacevole serata d’estate !

II particolari nel riquadro dedicato.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Informazioni:

Notturno - 349.6375975

info@notturnomusica.org  

Fondazione Luciana Matalon: 02.878781/02.45470885


Programma


J. Ibert

Deux Interludes per flauto, violino e pianoforte - 1946


D. Shostakovich

Cinque pezzi (arr. per flauto, violino e pianoforte) - intorno al 1950


B. Martinu

Sonata per flauto, violino e pianoforte H. 254 - 1936


N. Rota

Trio per flauto, violino e pianoforte - 1958


Prenota il concertomailto:info@notturnomusica.org?subject=Concerto%20Cartoline%20dal%201900

Francesca Bonaita - violino


Francesca Bonaita si è diplomata a soli diciassette anni con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, sotto la guida di Gabriele Baffero, ottenendo il prestigioso Premio Pina Carmirelli quale miglior diplomata in violino dell’anno accademico, si perfeziona con Sergej Krylov e frequenta il Master of Arts in Music Performance della Scuola Universitaria del Conservatorio di Lugano. Dal 2014 è ammessa all’Accademia Internazionale W.Stauffer di Cremona ed all’Accademia Chigiana di Siena. Con il debutto nel 2016 all Carnegie Hall di New York e a Bacau in Romania con l’Orchestra Filarmonica di Bacau nel concerto per violino ed orchestra di Tchaikovsky, ha intrapreso un’intensa attività solistica e cameristica per prestigiose rassegne e teatri in Italia, tra cui il Teatro Ponchielli a Cremona. la Sala Verdi, l’Auditorium Fondazione Cariplo, il Teatro degli Arcimboldi, il Teatro Filodrammatici a Milano, il Teatro Grande a Brescia e molti altri, ed all’estero, in Germania, Austria - Musikverein di Vienna - Svizzera, Francia, Inghilterra e Grecia. Ha suonato in ensemble cameristici con musicisti di chiara fama quali Rocco Filippini, Franco Petracchi, Roberto Paruzzo, Sandro Laffranchini e, per il repertorio contemporaneo, con  l’ensemble Sentieri Selvaggi diretto da Carlo Boccadoro e 900Presente, rassegna curata da Arturo Tamayo a Lugano. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, nel 2016 ha ricevuto a Roma il Premio Italia Giovane per la sezione Musica con il patrocinio della Camera dei Deputati, del Senato e del Ministero dei Beni ed Attività Culturali.


Paolo Ferraris - flauto


Paolo Ferraris si è diplomato brillantemente presso l’Istituto di Studi Superiori Musicali G.Puccini di Gallarate conseguendo anche il Diploma Accademico di Secondo Livello con il massimo dei voti. Successivamente si è perfezionato presso l’Accademia Icons di Novara con M. Valentin e presso l’Accademia di Santa Cecilia di Roma  con A. Oliva. Attualmente si sta perfezionando con D. Formisano all'Accademia Perosi di Biella, con A. Manco al Teatro alla Scala di Milano e sta per concludere il Master of Arts con F. Renggli presso il Conservatorio della Svizzera Italiana. Per la musica da camera ha studiato con musicisti del calibro di Bruno Canino, Heinz Holliger, Alberto Miodini e Omar Zoboli. Come solista si è affermato in prestigiose competizioni e si è esibito come solista ed in formazioni cameristiche in diverse rassegne musicali tra cui il Festival dei due mondi di Spoleto, il Ravello Festival, il Festival Spazi Armonici di Fiesole, il Santa Festival di Santa Margherita Ligure e le Petite Soirées del Circolo della Stampa di Torino. Da sempre affascinato dal mondo dell’orchestra, si è avvicinato ad essa grazi all’Orchestra Giovanile Italiana della Scuola di Musica di Fiesole, che gli ha aperto le porte per specializzarsi presso l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, nel corso di perfezionamento per professori d’orchestra. Ha collaborato con numerose orchestre italiane ed estere e si è esibito in importanti sale da concerto  in tutta Europa.

Silvia Cattaneo - pianoforte


Affascinata tanto dal repertorio solistico quanto dalla musica da camera, ha suonato per La Società dei Concerti di Milano, le Serate Musicali, il Conservatorio "G. Verdi", il Festival MI-TO, il FAI, l'Ascona Music Festival, in diretta radiofonica per Radio Classica, per la Radio Svizzera Italiana e Radio SRF 2 Kultur. Si è esibita presso l'Istituto Italiano di Cultura a Stoccolma, l'Auditorium Stelio Molo di Lugano, il Teatro Umberto I di Lamezia Terme, il Teatro di Marcello a Roma e in numerosi luoghi d'arte meneghini quali il Castello Sforzesco, l'Ottagono, il Museo del Novecento, il Teatro dell'Arte-Triennale e molti altri. Nel 2012 è stata invitata a suonare all'Aurora Kammarmusik Höstfestival di Vänersborg (Svezia) e, nel 2014, presso la medesima istituzione a Trollhattan.  Apprezzata interprete di musica del novecento, partecipa alle produzioni di musica contemporanea a cura del Conservatorio della Svizzera Italiana e collabora con l'ensemble Sinestesia per la Gioventù Musicale Italiana. Ha conseguito col massimo dei voti i Diplomi Accademici di I e II livello al Conservatorio "G.Verdi" di Milano e, dopo aver ottenuto il Master of Arts in Music Pedagogy presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano attualmente sta terminando presso la medesima istituzione il Master in Advanced Studies. Già premiata in giovanissima età in concorsi internazionali ama proporre al pubblico recital tematici, di autori diversi, ma comunque legati da un filo conduttore: un esempio è il programma “Italie - Italy: omaggio all’Italia da compositori stranieri” il cui debutto all’Auditorium “Gaber” di Milano è stato seguito da una tournée all’estero.